Vigo

Paradiso per i food lovers, soprattutto amanti del pesce, Vigo è una città spesso sottovalutata. Il suo legame con il mare la rende unica e interessante.

Vigo non è una città di cui ci si innamora con un colpo di fulmine, ma chi c’è stato e ha avuto il tempo di conoscerla la trova una delle località più “vere” della Spagna, dove la vita ha ancora un ritmo lento e si può godere di buon cibo e buona musica nei tapas bar, ristoranti e locali del centro.

Collocata in una posizione strategica per il commercio marittimo, sulla sponda meridionale della ría Vigo (una specie di fiordo o estuario), è una città che ha visto un forte sviluppo negli ultimi 150 anni ed è diventata quella con la più alta popolazione della Galizia. L’economia gira quasi interamente attorno al mare e ciò ha lasciato un’impronta indelebile nella tradizioni, nella cucina e nell’arte.

Il fascino di Vigo sta nelle bellezze paesaggistiche dell’estuario, con la vista mozzafiato delle vicine isole Cies e nelle caratteristiche vie e piazze della città vecchia, ma pure la trafficatissima area portuale, con la zona commerciale e quella turistica, esercita una sua particolare attrazione.

È una tappa che non può mancare in ogni itinerario nella Spagna nord-ovest: vi attendono splendide passeggiate, pomeriggi al mare e alcune tra le più gustose cene di pesce della vostra vita. Non si può venire a Vigo e non fare scorpacciata di ostriche fresche, pesce fritto, tapas a base di pesce e altri appetitosi piatti tipici a base di molluschi e pesce.

Cosa vedere a Vigo

Vigo e il mare, un legame indissolubile che appare evidente soltanto dando un’occhiata alla lista delle principali attrazioni turistiche della città, in qualche modo tutte legate agli stupendi paesaggi dell’estuario, alla pesca, alla navigazione.

Calle de las Ostras e mercato del pesce

Potete assaggiare la prelibatezza locale, le ostriche dell’estuario, nella vivacissima Calle de las Ostras, fiancheggiata da tavoli in legno dove animati venditori vi offriranno ostriche fresche, da mangiare direttamente sul posto senza tante cerimonie!

La monumentale Lonja de Vigo è invece l’enorme edificio dove si tiene il mercato del pesce, che non è esagerato definire il più importante mercato ittico d’Europa.

È un luogo dalla particolarissima atmosfera, che vive ore concitate nel primo mattino, quando si svolge la compravendita. Per avere un’idea delle dimensioni e dell’animosità di questo mercato basti pensare che la pesca è un’attività che dà lavoro a 6000 persone, con più di 350 operatori per un giro d’affari di oltre 3 milioni di euro all’anno.

I turisti possono assistere alla vendita all’asta del pesce fresco, previa richiesta all’ufficio del turismo locale. È un’esperienza unica che val la pena fare, nonostante comporti una levataccia alle prime ore del mattino!

Bouzas

Se volete completamente immergervi nell’atmosfera marinaresca di Vigo spendete un pomeriggio a Bouzas, un caratteristico quartiere sul lungomare dove i ritmi sono lenti e sembra di tornare indietro in un passato senza lo stress della vita moderna.

Si raggiunge a piedi percorrendo le pittoresche vie ciottolate della Città Vecchia per poi proseguire lungo la passeggiata lungomare, con viste incantevoli sull’estuario di Vigo. Vietato andarsene prima di aver ammirato il tramonto, magari gustando una delle tradizionali tapas, ovviamente a base di pesce.

Auditorium Mar de Vigo

Al mare è dedicato anche il principale auditorium della città, Mar de Vigo, un modernissimo centro congressi sul mare progettato dall’architetto César Portela, che è riuscito a vincere la sfida di realizzare un centro culturale di primissimo livello nella principale zona industriale della città, tra il porto e i cantieri navali, ma a soli 5 minuti a piedi dalla città vecchia. Godetevi la vista dalla terrazza mentre ascoltate un concerto di musica dal vivo.

Porta do Sol

Non poteva mancare un riferimento al mare nemmeno a Porta do Sol, il centro nevralgico della vita cittadina, un’arteria che collega la città vecchia con l’Ensanche, un’area commerciale un tempo separata dalla città.

È una moderna zona ricca di musei, gallerie d’arte e installazioni d’arte, tra cui spicca la scultura Il Sirenetto di Francisco Leiro, metafora dell’unione tra uomo e mare, giusto per ribadire, se ancora non fosse stato chiaro, che Vigo è una città di mare.

Altre attrazioni in città

Non solo il lungomare, ma anche i parchi cittadini offrono numerose opportunità di rilassanti passeggiate.

Uno dei più belli è il Parque Do Castro, un’oasi verde con quasi cento alberi di camelie. Potrete visitare o dare un’occhiata dall’esterno al Castro de Vigo, un insediamento circolare di abitazioni dai tetti in paglia risalente all’epoca pre-romanica ma parzialmente ricostruito, e passeggiare intorno al Castelo Do Castro, una costruzione difensiva costruita in cima alla collina nel XVII secolo.

Una delle viste più belle a Vigo è sicuramente l’iconico ponte Rande, uno dei ponti più suggestivi di tutta la Spagna, sospeso sopra il mare. Aperto al traffico nel 1981, viene attraversato ogni giorno da 50.000 veicoli, a cui vi consigliamo di unirvi se viaggiate in auto: dal ponte si può godere di viste meravigliose sulle Isole Cies, l’isola di San Simón e l’estuario di Vigo.

Al calar del sole recatevi in uno dei belvedere sparsi nella città di Vigo per ammirare la magnifica vista del ponte illuminato: è di una bellezza mozzafiato!

È forse arrivata l’ora dello shopping? Allora dirigetevi a Calle Principe, un’elegante via pedonale dove tra i tanti negozi potrete trovare anche i migliori outlet dei top designer galiziani. Per qualcosa di molto più popolare visitate O Progreso, uno dei più tradizionali mercati di Vigo, che si trova giusto lì accanto. In vendita, manco a dirlo, pesce fresco.

Spiagge di Vigo

Le spiagge cittadine spesso non brillano per carattere e tranquillità, ma a Vigo rimarrete sorpresi da come sia possibile trovare belle spiagge a così poca distanza dal centro cittadino, perfette per un po’ di relax dopo le visite turistiche.

Ecco le tre spiagge più belle di Vigo:

  • Praia de Samil: lunga più di un chilometro e larga 50 metri, questa spiaggia di sabbia dorata è la preferita dalle famiglie. Dotata di numerosissimi servizi, è suggestiva da visitare anche in inverno per i bei tramonti che da qui si possono ammirare. Si trova a soli 5 km dal centro e si può raggiungere con i mezzi pubblici.
  • O Adro: la seconda spiaggia più famosa di Vigo si trova nella caratteristica zona di Bouzas e come Samil è un lungo arenile dotato di numerosi servizi. Parallela alla spiaggia corre la passeggiata lungomare, con cui potete raggiungere il vicinissimo porticciolo turistico. È raggiungibile in soli 5 minuti di autobus dal centro.
  • A Fontaíña: piccola e appartata, perlopiù sconosciuta ai turisti, è una spiaggia molto bella, protetta dai venti, e dunque perfetta per rilassarsi in tranquillità. La statua della sirenetta ha dato il nome a questa spiaggia.

Isole Cies

Le spettacolari Isole Cies sono la principale attrazione turistica di Vigo. L’arcipelago, situato sull’estuario di Vigo, comprende tre isole principali: Monte Agudo, O Faro e San Martiño. Le prime due sono collegate da un lungo istmo sabbioso noto come Roda Beach, votata la spiaggia più bella del mondo dal quotidiano britannico The Guardian.

Sono isole di una bellezza ancora selvaggia, dove i colori dominanti sono il blu del mare e il verde degli alberi, merito dell’istituzione del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche, che ha salvaguardato il delicato ecosistema della zona.

Le isole Cies sono ideali per rilassanti giornate stesi a prendere il sole su spiagge paradisiache, ma anche per giornate più attive. Gli amanti delle camminate troveranno facili sentieri escursionistici immersi in paesaggi di rara bellezza; è possibile anche fare immersioni, e se siete fortunati potrete avvistare qualche esemplare di arroaces, una specie autoctona simile ai delfini.

Come arrivare alle Isole Cies

Nei mesi estivi e a Pasqua si può comodamente prendere un traghetto che in soli 40 minuti vi porta a Monte Agudo e O Faro, mentre nel resto dell’anno (o se volete visitare la terza isola, San Martiño) l’unica possibilità è noleggiare una barca privata.

Ricordate che le Isole Cies fanno parte di un parco marino, pertanto se volete raggiungerle con una barca privata è necessario richiedere un permesso per l’ancoraggio.

Se invece volete prendere un traghetto, tenete presente che c’è un limite massimo di visitatori al giorno e che le isole sono una meta turistica piuttosto popolare, pertanto è consigliabile prenotare il passaggio in barca in anticipo.

Una volta sbarcati, potete sfuggire alla folla evitando di fermarvi a Roda Beach e proseguendo per altre spiagge, meno famose, come la spiaggia di Figueiras.

Dove dormire a Vigo

Vigo vanta una gran quantità di hotel di catene internazionali e hotel di lusso; buona anche la scelta di hotel nella fascia di prezzo economica, caratterizzati da un buon rapporto qualità/prezzo. Sono pochi invece i b&b e gli affittacamere, così come gli appartamenti vacanza.

Alloggi consigliati a Vigo

Ecco i tre migliori hotel a Vigo scelti per voi in base al rapporto qualità/prezzo, posizione e atmosfera:

  • Hotel Puerta Gamboa: grazioso hotel due stelle ospitato in un palazzo storico, con mura in pietra e pavimento in legno. Arredato con gusto e cura, vanta un’invidiabile posizione nella zona del porto, ideale per esplorare la città a piedi. Le camere, tutte con bagno privato, sono rivolte verso l’esterno e pertanto molto luminose.
  • Hotel Inffinit: hotel tre stelle arredato in stile contemporaneo a due passi dal centro storico e facile da raggiungere con l’airport shuttle. Camere ampie e luminose con bagno privato, abbondante colazione dolce e salata con piatti caldi à la carte preparati al momento dell’ordine da parte del cliente.
  • Gran Hotel Nagari Boutique & Spa: lussuosissimo hotel 5 stelle consigliato a chi vuole vivere un’esperienza di gran classe. Le camere sono spaziose e dotate di tutti i comfort, compresi vasca idromassaggio e playstation. L’hotel dispone di una favolosa terrazza con piscina sul tetto.

Come arrivare a Vigo

Vigo è collegata da voli diretti con l’Italia in partenza da diverse città italiane tra cui Roma, Milano e Bologna, ma fate attenzione quando prenotate perché alcuni voli potrebbero essere stagionali.

Un’altra possibilità è quella di volare su Madrid e raggiungere Vigo con un’auto a noleggio: il tragitto lungo le autostrade A-6 e A-52 è decisamente piacevole, con uno scenario verde che si apre man mano davanti a voi, in contrasto con le aride pianure della Castiglia che vi lasciate alle spalle. Calcolate circa sei ore di viaggio.

Se preferite viaggiare con i mezzi pubblici non avrete difficoltà a trovare treni o autobus diretti in partenza dalle principali città spagnole. Ricordate che Vigo ha due stazioni dei treni, entrambe situate nel centro della città.

Mappa

Alloggi Vigo

Cerchi un alloggio a Vigo?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Vigo
Mostrami i prezzi