Santander

Santander è una città dal ricco e nobile passato che già nel secolo scorso vantava una fiorente industria turistica. Venite a scoprire le sue bellezze.

Incastonata tra il mare e le montagne della Spagna settentrionale, Santander, la capitale della regione Cantabria, è un città dall’elegante passato affacciata su una suggestiva baia.

Scelta come meta di villeggiatura tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento da nobili e ricchi borghesi attratti dalle sue miti temperature, che offrivano un po’ di refrigerio dalle torride estati delle regioni centrali, Santander è stata per decenni una località chic ma ha saputo virare verso il turismo di massa quando gli splendori del passato stavano ormai tramontando.

Oggi è una delle località balneari più famose della Spagna del nord e un resort turistico molto popolare tra gli spagnoli, che la scelgono come meta delle loro vacanze per le belle spiagge cittadine dotate di ottimi servizi, la varietà di bar e ristoranti, le eccellenti scuole di surf e un paio di interessanti attrazioni culturali. È anche una tappa del Cammino di Santiago, dove i pellegrini e gli escursionisti possono trovare riposo e svago in vista della prossima meta.

Nonostante la città vecchia sia stata quasi completamente distrutta da un incendio nel 1941, rimangono qua e là testimonianze dei tempi d’oro in cui Santander ha visto la nascita di un’alta borghesia legata alla crescita dei commerci marittimi con le colonie spagnole.

Il fascino nostalgico degli eleganti palazzi storici uniti ai suggestivi paesaggi naturali fanno di Santander una meta ideale per un weekend o una vacanza al mare con tutte le comodità di una città.

Cosa vedere a Santander

Santander è una città ideale da esplorare a piedi perché offre numerose possibilità di suggestive passeggiate, sia sul lungomare, su cui si infrangono onde poderose, sia tra le pittoresche piazze del centro storico.

Tra le piazze da non perdere vanno sicuramente ricordate la magnifica Plaza Porticada, con i suoi 64 portici, l’ampia Plaza del Pombo, fiancheggiata da eleganti caffè, e la vivace Plaza de Cañadío, affollatissima di sera.

Colorato e vivace è anche il Mercato La Esperanza, uno storico mercato al coperto inaugurato nell’Ottocento, ancora oggi affollatissimo. Un piano è interamente dedicato al pesce fresco a ai frutti di mare, mentre al piano superiore potrete acquistare carne, frutta e verdura, formaggi e orujo, una grappa tipica della Spagna settentrionale.

Una delle zone più suggestive e rilassanti della città è la Penisola della Maddalena, sulla punta orientale della baia. Oggi è un estesa area verde con spettacolare vista sulle spiagge vicine e sulle isole di los Ratones, Pedroda, la Torre e la Horadada, perfetta per una passeggiata o un picnic e amatissima dai bambini per le sue attrazioni family-friendly come il trenino turistico, la replica di un galeone spagnolo e una colonia di pinguini e foche (veri!).

Nel cuore della penisola sorge il Palazzo Reale della Maddalena, costruito tra il 1908 e il 1912 per volontà del re Alfonso XIII di Spagna, uno dei nobili che scelse Santander come sua residenza estiva per sfuggire dal caldo torrido della Spagna centrale. Venne utilizzato dai reali spagnoli fino al 1930; attualmente è sede dell’Università Internazionale di Santander.

Un altro palazzo-simbolo della città è il Banco de Santander, sede centrale del noto istituto di credito, con il suo caratteristico arco. Il sontuoso palazzo, costruito nel 1875, ospitava originariamente un hotel di lusso; nel primo Novecento fu acquistato dal Banco Santander.

Musei di Santander

Sebbene non sia tra le città d’arte più interessanti della Spagna, Santander può vantare alcuni musei degni di una visita, tra cui:

  • Museo di Preistoria e Archeologia della Cantabria: eccellente museo che con esaustivi pannelli informativi e installazioni multimediali racconta i primi capitoli della storia della regione Cantabria. Potrete vedere resti dei primi ominidi, oggetti d’arte preistorica, dischi di pietra intarsiati dell’epoca pre-romana, la replica di un patio romano e reperti di epoca medievale.
  • Centro Botín: nuovissimo centro culturale ospitato in un futuristico edificio sul mare progettato dall’architetto italiano Renzo Piano. Ospita mostre permanenti e temporanee di altissimo livello artistico.
  • Museo de Arte Moderno y Contemporáneo: espone un’eclettica collezione che spazia dal XVI al XXI secolo. Tra numerose opere di discreto valore spiccano alcuni pezzi molto più interessanti, come il dipinto di re Fernando VII realizzato nel 1814 da Goya.
  • Casa-Museo di Marcelino Menéndez Pelayo: casa natale dell’erudito scrittore spagnolo, passato alla storia per la sua irrefrenabile passione per la lettura di cui l’annessa biblioteca è una preziosissima testimonianza. Potrete vedere la cucina che l’intellettuale, profondamente immerso nella lettura, rischiò di mandare a fuoco.
  • Museo Marittimo: un museo su quattro piani che racconta il lungo e indissolubile legame di questa terra con il mare. I pezzi forti della collezione sono i suoi modellini di nave, perfette copie in miniatura di splendide navi e barche del passato, e uno scheletro di balena dal peso di ben 60 tonnellate (e dire che è solo lo scheletro…).

Spiagge di Santander

Santander ha costruito la sua fama turistica soprattutto sulla disponibilità di belle spiagge facilmente raggiungibili e dotate di buoni servizi.

È bene ricordare che in questa zona della Spagna l’acqua è un po’ fredda per gli standard italiani, perché si tratta di acqua dell’oceano; in compenso però le spiagge cittadine di Santander sono immerse in uno splendido scenario naturale e quindi suggestive in tutte le stagioni dell’anno. Per la temperatura dell’acqua e i venti sono perfette anche per chi vuole un po’ di refrigerio dalla torrida calura estiva.

La spiaggia più famosa di Santander è Playa del Sardinero, un arenile di sabbia dorata lungo 1.5 km che si affaccia sul mare aperto; alle sue spalle sorgono alcuni tra le più costose dimore estive della zona, compresi alcuni palazzi emblematici del primo Novecento come il Gran Casinò.

La spiaggia è molto amata anche dai surfisti che, soprattutto in autunno ed in inverno, trovano condizioni ideali per praticare il loro sport preferito. La spiaggia del Sardinero è raggiungibile dal centro in autobus.

A nord del Sardinero si trova Playa de Mataleñas, una baia di sabbia dorata delimitata da due imponenti rocce, frequentatissima nei mesi estivi. Si può raggiungere a piedi con un suggestivo sentiero costiero dalla spaggia del Sardinero.

Più adatta a chi cerca un po’ di tranquillità sono Playa del Puntal e Playa del Somo, sul lato opposto della baia rispetto al centro di Santander. Adatte a surfisti e a chi vuole un po’ di relax, magari sorseggiando un drink in uno dei vivaci chirinquitos, si possono comodamente raggiungere in traghetto, vento permettendo.

Dove dormire a Santander

Gli hotel a Santander si concentrano principalmente in due zone: la spiaggia di Santander e il centro storico. Lo sviluppo di una fiorente industria turistica fa sì che in una città relativamente piccola come Santander si trovi un’impressionante quantità di strutture alberghiere, dai megahotel con centinaia di stanze a ostelli economici pensati per chi viaggia low cost.

Non mancano gli hotel delle più importanti catene internazionali, inoltre potete trovare una vasta scelta di appartamenti vacanze.

Ecco tra i migliori hotel di Santander scelti per prezzo, carattere e servizi.

Alloggi consigliati a Santander

  • Suite Home Sardinero: moderno e confortevole hotel arredato con gusto a soli 600 metri dalla spiaggia del Sardinero, una delle più belle di Santander. Ideale per chi vuole fare una vacanza di mare, propone eleganti camere queen e suite, alcune con vasca idromassaggio, a un prezzo davvero ottimo.
  • Le Petit Boutique Hotel: delizioso boutique hotel a 200 metri dalla spiaggia del Sardinero, molto curato negli arredi, ispirati ad alcune della città più belle del mondo come Stoccolma, Tokyo, New York e Siena. Colazione abbondante, servizio professionale e amichevole.
  • Art Suite: confortevole struttura nel cuore di Santander che comprende appartamenti di diverse misure, che possono ospitare da due a quattro persone. Dotati di tutti i servizi, questi appartamenti sono una soluzione ideale per le famiglie e per le coppie in cerca di privacy. Disponibile il parcheggio privato (a pagamento).

Come arrivare a Santander

Santander è collegata all’Italia da voli diretti low cost; esistono anche molti voli nazionali che collegano Santander a tutte le principali città spagnole.

Se siete già in Spagna e volete viaggiare via terra, vi consigliamo un’auto a noleggio perché i treni sono poco frequenti e il viaggio può durare anche diverse ore.

In auto potrete raggiungere Santander da Madrid in meno di cinque ore, e con l’auto a noleggio avrete la possibilità di fare splendide gite in giornata visitando le altre attrazioni della zona.

Mappa

Cerchi un alloggio a Santander?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Santander
Mostrami i prezzi