Galizia

La Galizia è la regione più verde e più celtica della Spagna. Un mondo a sé nella penisola iberica, ricca di tradizioni antichissime e paesaggi mozzafiato.

La Galizia è l’antitesi della Spagna come ce la immaginiamo noi italiani. Lunghe spiagge sabbiose baciate dal sole? No:  paesaggi verdissimi e piogge frequenti che ricordano più paesi nordici come Irlanda e Inghilterra. Flamenco ritmato dalle nacchere? No, è il suono delle cornamuse ad allietare le feste tradizionali galiziane. Castigliano? No, è il gallego la lingua ufficiale.

Diversa da non meno affascinante o divertente, la Galizia è una regione che attira un turismo meno caciarone rispetto alle località più famose della Spagna. I suoi abitanti appaiono timidi e riservati rispetto agli allegroni del sud della Spagna, ma a chi si prende la briga di conoscerli meglio rivelano un cuore generoso e tanta giovialità.

La fretta più grossa di visitatori arriva in Galizia a piedi, al termine di un percorso lungo più di 800 m: è il centenario Cammino di Santiago, un’esperienza unica nella vita dei pellegrini e degli escursionisti che intraprendono quest’epica impresa. Punto d’arrivo è la magnifica Cattedrale di Santiago de Compostela per il ritiro della “Compostela”, a cui segue il rito del bagno purificatore nell’oceano e del tramonto a Cabo Fisterre.

Non dovete per forza camminare centinaia di chilometri per godere delle meraviglie di questa verdissima regione. Prendete un volo diretto dall’Italia, noleggiate un’auto e andate alla scoperta di spiagge incantevoli, fari solitari in cima a promontori a picco sull’oceano, antiche croci celtiche, necropoli romane, pittoreschi villaggi di pescatori e i migliori piatti di pesce e frutti di mare di tutta la Spagna. Un piatto di polpo alla gallega è obbligatorio!

Dove si trova la Galizia

La Galizia è la regione più occidentale del nord della Spagna. Confina con il Portogallo a sud e con le regioni spagnole di Asturie e Castiglia e Léon a est. È bagnata dall’oceano Atlantico a ovest e dal mar Cantabrico a nord.

Il territorio è prevalentemente collinare, con alcune vette di 2000 metri nella parti orientale. Le caratteristiche peculiari del paesaggio galiziano sono i numerosi estuari che permettono al mare di incunearsi nell’entroterra, chiamati rías, e i fiumi che attraversano la regione, così tanti che è stata soprannonimata “il paese dei mille fiumi”.

Il clima galiziano è oceanico, con temperature miti rispetto a paesi posti alla stessa latitudine sull’altra sponda dell’Atlantico: l’inverno non è rigido e l’estate non è torrida.

Cosa vedere in Galizia

L’idea di visitare la Galizia vi tenta e cercate una lista di luoghi di interesse per organizzare il vostro viaggio? Le cose da vedere e da fare in questa affascinante regione sono tantissime, ma queste sono le attrazioni da non perdere.

Santiago di Compostela

La maestosa Cattedrale di Santiago

Meta finale del percorso a piedi più famoso al mondo, Santiago di Compostela è una città simbolo: l’icona della fine del viaggio, di un’impresa riuscita, di un sogno realizzato.

L’attrazione top della città è la sua magnifica Cattedrale, costruita tra il 1075 e il 1211 e più volte modificata nel corso dei secoli. L’ingresso è davvero monumentale: il Portico da Gloria è un vero capolavoro, decorato da 200 statue romaniche che raffigurano poeti e apostoli. Partecipando al tour guidato della chiesa avrete accesso anche al tetto, da cui potrete godere di una splendida vista sulla città.

Da vedere anche il Museo della Cattedrale, Il Museo das Peregrinacións e de Santiago, il Centro Galiziano di Arte Contemporanea e la Casa do Cabildo.

Cabo Fisterra

Se la Cattedrale di Santiago è la fine ufficiale del Cammino, per tutti i pellegrini e i trekkers l’esperienza non può dirsi conclusa senza una puntatina a Cabo Fisterra, un suggestivo promontorio roccioso dominato da un solitario faro. Il rito prevede che vengano bruciate t-shirt, calzini o altri oggetti simbolici del lungo percorso a piedi che si è fatto.

Per la bellezza del luogo, che vi farà sentire un po’ alla fine del mondo, se ne consiglia la visita anche a chi non è arrivato a Santiago de Compostela a piedi e non  ha nulla di bruciare. Il momento migliore è il tardo pomeriggio: fermatevi per ammirare il tramonto, è davvero spettacolare.

Vigo

La città più popolata della Galizia non è una delle località più pittoresche della regione ma merita una visita per il suo caratteristico quartiere Bouzas e le attrazioni a tema marittimo: la Calle de las Ostras, dove potrete gustare ostriche fresche seduti all’aperto; il mercato del pesce, uno dei più grandi d’Europa; l’auditorium Mar de Vigo, un bel esempio di architettura contemporanea con splendida vista sul mare.

Una visita a Vigo è anche l’occasione per trascorrere un po’ di tempo in relax sulle Isole Cies, famose per la loro bellezza selvaggia.

La Coruña

La Torre di Ercole, a La Coruña

Il caratteristico centro storico di La Coruña è racchiuso dentro un istmo proteso verso l’oceano dalla costa frastagliata e selvaggia. Dal centro si può facilmente raggiungere a piedi con una bella passeggiata l’attrazione più famosa de La Coruña, la Torre di Ercole: è un antico faro romano, ancora in uso.

Poco visitata dai turisti internazionali, La Coruña è invece ricchissima di attrazioni tra cui la casa dove visse Picasso da bambino, un futuristico museo di scienza e tecnologia, un Paseo Marítimo perfetto per rilassanti passeggiate e un originale museo di fisiologia.

Dopo le visite culturali esplorate il saporito universo gastronomico della cucina galiziana nella zona della Pescaderia Vella, ad alta concentrazione di ristoranti di pesce.

Lugo

Una delle più interessanti città da visitare nell’entroterra della Galizia è Lugo e il modo migliore per visitarla è camminare lungo la sua attrazione più famosa: le mura romane. Costruite nel III secolo aC, sono un anello di 2,2 km che circonda il nucleo antico della città ad un’altezza di 15 metri. Lungo le mura sorgono ben 85 torrette.

Costa do Morte

Il più suggestivo tratto di costa galiziana è quello che va da Muros a Caión, appena sopra La Coruña, noto con l’inquietante nome di Costa do Morte. Metteva paura alle navi che passavano per le pericolose acque che la bagnano e che con le loro forti correnti hanno causato non pochi naufragi, ma non c’è nulla da temere per chi oggi ammira la bellezza di questa costa remota e selvaggia e delle sue spiagge incontaminate.

Val la pena esplorare anche l’interno, un reticolato di viuzze che si inoltrano per pascoli e boschi che crescono sulle dolci pendici di verdi colline inframezzati qua e là da antiche chiese e minuscoli villaggi.

Pontevedra

Un tempo città degradata, con problemi di inquinamento, traffico, disoccupazione e droga, famosa solo come luogo dove venne costruita la caravella Santa Maria usata da Colombo per la spedizione nelle Americhe, Pontevedra si è radicalmente trasformata grazie ad un progetto di urbanistica che negli anni Novanta ha fortemente limitato l’uso delle auto.

Oggi si presenta come un’invitante cittadina adagiata lungo le rive del fiume, ricca di storia, cultura e vivacità. Passeggiare per le strette vie e le piazze del centro senza il rumore delle auto e il rischio di incidenti è davvero piacevole: molti si fermano convinti di fare una breve sosta, ma poi attirati da negozi, mercati e caffetterie decidono di restare più a lungo.

Pontevedra è anche una base ideale per esplorare la Rías Baixas, una serie di estuari immersi in un magnifico contesto naturale, dove sono sorte le più famose località balneari della Galizia.

Mappa

Approfondimenti

Santiago de Compostela

Santiago de Compostela

Per molti Santiago de Compostela è la fine di un lungo cammino a piedi, ma perché invece non sceglierla come inizio di un viaggio indimenticabile?
La Coruña

La Coruña

La Coruña è una città dove crogiolarsi al sole, abbuffarsi di pesce, visitare originali attrazioni, passeggiare sul lungomare o scatenarsi in disco.
Vigo

Vigo

Paradiso per i food lovers, soprattutto amanti del pesce, Vigo è una città spesso sottovalutata. Il suo legame con il mare la rende unica e interessante.
Cammino di Santiago

Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago è un'esperienza unica: centinaia di chilometri a piedi lungo i più bei paesaggi e città storiche del nord della Spagna, e non solo!
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.6 su 9 voti
Condividi