Saragozza

Saragozza è una delle città più grandi della Spagna, ricchissima di splendidi palazzi di ieri e di oggi. Venite a scoprirla!

Città antichissima fondata nientemeno che dall’imperatore romano Cesare Augusto, Saragozza si trova a metà strada tra Madrid e Barcellona, è la quinta città più grande di tutta la Spagna e la quarta per sviluppo economico.

Ma non sono i numeri a rendere degna di una visita la capitale della regione Aragona, nel nord-est della Spagna: è il suo mix unico di stili architettonici, eredità delle diverse culture e dei diversi popoli che qui si sono succeduti: romani, musulmani, ebrei, cristiani…

Agli splendidi edifici del passato si sono aggiunte in totale armonia le nuove costruzioni della Saragozza moderna, molte delle quali realizzate in occasione dell‘Esposizione Internazionale nel 2008, un evento che ha riportato la città alla ribalta internazionale.

Forse ancora poco nota ai turisti considerando la sua grandezza e importanza, Saragozza è una città da scoprire, che invita a rilassanti passeggiate. Fatevi ammaliare dai suoi magnifici palazzi riflessi sulle acque del fiume Ebro che taglia in due la città.

Cosa vedere a Saragozza

Passeggiare per Saragozza è davvero piacevole: il centro storico è interamente pianeggiante, con numerosi viali alberati, ampie vie, zone pedonali e un suggestivo lungofiume. Vi stupirà la commistione di stili architettonici i più diversi che vi si presenterà davanti agli occhi, testimonianze della storia millenaria della città: resti romani, edifici arabeggianti, gioielli barocchi, modernissime costruzioni…

Ecco le attrazioni da non perdere a Saragozza.

Palazzo dell’Aljafería

Gemma del turismo a Saragozza, l’Aljafería è il più bel palazzo islamico in Spagna al di fuori dell’Andalusia. Si tratta di un fiabesco palazzo costruito nell’XI secolo come sontuosa residenza degli allora governatori islamici della regione e caduto in disuso nel Quattrocento, quando i re cattolici Fernando e Isabella costruirono un loro palazzo poco distante.

Oggetto di un’importante restaurazione qualche decina di anni fa, è dal 1987 la sede del governo regionale, aperta al pubblico solo con un tour guidato.

L’interno è un tripudio di archi a ferro di cavalli, cortili interni, pati, nicchie per la preghiera, decorazioni in stile mudejar caratterizzate da motivi floreali ed iscrizioni arabe: una vera meraviglia!

Basilica de Nuestra Señora de Pilar

Niente vi può preparare alla grandiosità e allo splendore della Basilica de Nuestra Señora de Pilar, la chiesa che domina la città di Saragozza con le sue torri e la sua monumentale cupola a cui fanno da corollario dieci cupole più piccole, tutte ricoperte da tegole multicolori che formano una decorazione in stile arabeggiante.

Il nucleo originario della basilica è una piccola cappella costruita attorno al pilastro di marmo dove la Vergine Maria scese in visione a Santiago nel I secolo dC. A questa umile cappella si aggiunsero nei secoli chiese via via più grandi e riccamente decorate, producendo il magnifico complesso che oggi possiamo ammirare.

Un ascensore vi porterà comodamente in cima alla torre settentrionale, da cui potrete godere di una splendida vista sulla città, mentre visitando la chiesa potrete vedere il pilastro della leggenda mariana (baciato da innumerevoli papi, mamme desiderose di far benedire il loro bebè e turisti curiosi) e il capolavoro artistico della basilica, ovvero una pala d’altare in alabastro risalente al Cinquecento, opera di Damián Forment.

Museo Goya

Solo il Museo del Prado a Madrid può vantare una più prestigiosa collezione di dipinti di Goya: al di fuori di quello, è il Museo Goya di Saragozza a vantare l’insieme di opere di maggior pregio di uno dei più apprezzati artisti spagnoli di tutti i tempi, che ebbe i natali a Fuentetodos, un paesino non lontano da qui.

Il museo è disposto su tre piani e le diverse sezioni sono dedicate alle correnti artistiche e al contesto storico che influenzarono le opere di Goya, i suoi dipinti e le sue stampe, le opere di seguaci e imitatori.

La Seo

La Seo è una magnifica cattedrale costruita sul luogo in cui sorgeva l’antica moschea dell’era musulmana e combina in una meravigliosa fusione elementi romanici, barocchi e mudejar.

Il biglietto della cattedrale comprende anche l’ingresso all’affascinante Museo degli Arazzi, una collezione di arazzi fiamminghi e francesi dal XIV al XVII secolo.

Acquario fluviale

Un’attrazione imperdibile per chi viaggia con bambini – ma non solo – è l’Acquario di Saragozza, che si distingue dagli acquari che potete visitare in moltissime altre città perché specializzato nell’ambiente fluviale.

Anche qui potrete ammirare pesci, rettili e piante ma in un setting fluviale anziché i tipici setting tropicali degli acquari più turistici. Con una adeguata collocazione lungo le rive del fiume Ebro, è il più grande d’Europa di questo genere e uno dei più grandi al mondo.

Altri musei

Se siete appassionati di arte, storia e cultura vi consigliamo altri musei da visitare durante la vostra vacanza a Saragozza:

  • La Lonja: galleria d’arte ospitata all’interno di un palazzo rinascimentale costruito nel Cinquecento come sede di scambi e commerci. Stupende sono la sua volta a crociera e le colonne decorate con motivi floreali. Vengono organizzate mostre temporanee.
  • Museo del Teatro de Caesaraugusta: resti del teatro romano di Saragozza, un tempo capace di ospitare fino a 6000 spettatori. Fu scoperto durante lavori di scavo nel 1972. È il più interessante tra i resti romani di Saragozza, a cui si devono aggiungere il Museo del Puerto Fluvial e il Museo de las Termas Públicas.
  • Museo Origami: unico nel suo genere in Europa, è un moderno museo dedicato all’arte giapponese all’origami, ovvero le intricate ed elegantissime decorazioni ottenute semplicemente ripiegando la carta.
  • Museo de Zaragoza: museo cittadino dedicato all’archeologia e alle belle arti. La collezione comprende anche 15 dipinti di Goya e oltre 200 suoi schizzi.

Dove dormire a Saragozza

Nella città di Saragozza la scelta di hotel e b&b è buona in tutte le fasce di prezzo, pertanto non vi sarà difficile trovare una soluzione adatta alle vostre esigenze.

Il quartiere del Tubo è una zona ricca di ristoranti e localini, perfetta per chi anche la sera vuole uscire a piedi. La zona del Mercato Centrale nel centro storico è quella della vita notturna, con i locali più chic concentrati nelle vie Francisco de Vitoria, San Vicente Mártir e Cesáreo Alierta. Le piazze San Pedro Nolasco e Santa Cruz sono molto frequentate d’estate per i loro locali all’aperto.

Queste sono le zone più vivaci durante le ore notturne, da scegliere o da evitare a seconda del tipo di vacanza che volete fare! Dormire in centro è in ogni caso consigliato: dato che i prezzi di Saragozza non sono particolarmente cari approfittatene per avere tutte le più famose attrazioni a portata di mano, senza perdere troppo tempo negli spostamenti.

Alloggi consigliati a Saragozza

Ecco i tre hotel che abbiamo scelto per voi nelle diverse fasce di prezzo:

  • Catalonia El Pilar: hotel 4 stelle a due passi dalla cattedrale, ospitato all’interno di un edificio dei primi del ‘900 in stile modernista; sono ancora presenti gli ascensori in legno originali. Le ampie camere sono tutte insonorizzate e con l’applicazione Pressreader avete accesso a una gran quantità di giornali e riviste internazionali. Parcheggio pubblico nelle vicinanze.
  • Hotel Pilar Plaza: affascinante hotel 3 stelle dall’invidiabile posizione con vista sulla Basilica del Pilar. L’hotel è ospitato all’interno di un edificio ottocentesco di valore storico e artistico, con splendide volte in pietra, ed è arredato con gusto contemporaneo. Alcune stanze sono dotate di vasca idromassaggio.
  • affittacamere The Bridge: struttura dall’ottimo rapporto qualità/prezzo in pieno centro, dispone di camere matrimoniali, doppie, singole e quadruple con balcone, di cui alcune con bagno privato. L’arredamento è originalissimo, con tocchi colorati e particolarissimi dettagli. Tutte le camere sono dotate di smart TV, minibar e macchina da caffè con capsule di caffè, tè e cioccolata in omaggio.

Come arrivare a Saragozza

Il modo più semplice per raggiungere Saragozza dall’Italia è prendere un volo diretto in partenza da Milano. In alternativa potete volare su Barcellona o Madrid e raggiungere Saragozza con un’auto a noleggio, in autobus o in treno.

Se vi trovate già in Spagna e avete noleggiato un’auto potete raggiungere Saragozza percorrendo l’autostrada a pagamento da Madrid, Huesca, Teruel e Valencia o la superstrada gratuita da Barcellona, Bilbao e Pamplona.

Chi preferisce viaggiare con i mezzi pubblici troverà buoni collegamenti, con treni e bus diretti da/per tutte le principali località spagnole.

Mappa

Cerchi un alloggio a Saragozza?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Saragozza
Mostrami i prezzi