Avila

Con un'incredibile quantità di chiese, conventi e monasteri e una cinta muraria tra le meglio conservate d'Europa, Avila è una meta da non perdere.

Racchiusa entro una possente cinta muraria a 1131 metri sul livello del mare, Avila è il capoluogo di provincia più alto di tutta la Spagna e una delle città più antiche del paese.

Per la gran quantità di dimore signorili e palazzi storici è famosa come Avila de los Cabarellos (dei gentiluomini), ma potremmo chiamarla anche Avila delle chiese per la gran quantità di edifici religiosi: alcuni di questi sono legati ad episodi della vita di Santa Teresa d’Avila (da non confondere con la Santa Teresa di epoca contemporanea), geniale religiosa e mistica spagnola nata qui nel 1515.

Per un ricordo indelebile della vostra giornata ad Avila fate una passeggiata lungo le sue mura e ammirate dall’alto la distesa di tetti della città; di sera uscite dalla città vecchia e godetevi lo spettacolo delle mura illuminate dal belvedere più famoso di Avila.

Quando andare a Avila

È bene ricordare che data la sua altitudine Avila è spesso colpita da inverni rigidi e nevosi. L’estate è alta stagione per il turismo, anche se molte attività locali sono chiuse per ferie. Il periodo consigliato per visitare Avila è la primavera.

Cosa vedere a Avila

Ecco le più famose attrazioni di Avila, tutte visitabili in una giornata.

Le mura di Avila

La grande attrazione di Avila sono le sue impressionanti mura difensive risalenti al XII secolo, costruite sui resti di precedenti fortificazioni romane e musulmane. Lunghe 2.5 km, sono scandite da più di 2000 merli, più di 80 torri, sei porte e tre cancelli.

Sono certamente tra le mura medievali meglio conservate d’Europa e per il loro perfetto stato di conservazione e il loro forte impatto visivo sono diventate uno dei simboli più rappresentativi dell’intera regione.

Ammirate questa straordinaria cinta muraria dall’esterno, dopodiché salite in cima e passeggiate lungo le mura per una splendida vista sulla città racchiusa al loro interno: vi attendono incredibili opportunità fotografiche. Per camminare lungo le mura occorre pagare un biglietto d’ingresso, ma sono soldi che non rimpiangerete di aver speso.

Due sono le sezioni delle mura aperte ai visitatori: un tratto di 300 metri a cui si accede dalla Porta del Alcázar e uno di 1.3 km che dalla Porta dei Leales corre lungo il perimetro settentrionale della città vecchia.

Se invece volete godere di una splendida vista sulle mura salite in cima al Monumento dei Quattro Posti, a nord della città vecchia sulla strada per Salamanca.

Raggiungibile con una breve passeggiata dal centro, è il luogo dove un tempo venivano benedetti visitatori e pellegrini per poter accedere alla città purificati da ogni peccato ed è anche il luogo in cui si dice che Santa Teresa e il fratello vennero trovati dallo zio mentre tentavano di scappare di casa con lo scopo di sacrificarsi in martirio per mano dei musulmani.

Oggi il monumento ha perso ogni sacralità ed è prevalentemente un belvedere meta di turisti armati di macchina fotografica che vengono qui per catturare il fascino delle mura in uno scatto. Non sarà più sacro, ma di sera è ancora magico.

Le mura medievali di Avila

Le chiese di Santa Teresa d’Avila

Ovunque andiate ad Avila troverete un riferimento alla vita di Santa Teresa, tra cui alcune chiese che marcano momenti significativi nel percorso spirituale della santa:

  • Chiesa di san Giovanni Battista: una modesta chiesa parrocchiale del Cinquecento che conserva la fonte battesimale dove venne battezzata la santa.
  • Monastero dell’incarnazione: monastero rinascimentale a nord delle mura dove la santa prese i voti monastici e visse per 27 anni. È possibile vedere il pezzo di legno che usava come cuscino e la stanza dove ebbe la visione di Gesù bambino.
  • Chiesa di San Tommaso il Vecchio: dal pulpito di questa chiesa del XIII secolo il predicatore additò Teresa, colpevole secondo lui di vanità e orgoglio. Si può ammirare uno splendido mosaico romano.
  • Convento di San Giuseppe: il primo monastero fondato in gran segreto dalla santa nel 1562.
  • Convento di Santa Teresa: costruito nel 1636 sul luogo dove sorgeva la casa natale della santa. È possibile vedere l’orto dove la santa giocava da bambina.

Altre attrazioni

Per respirare l’autentica atmosfera di Avila e vivere come uno del posto il luogo giusto è Plaza del Mercado Chico (detta anche Plaza Mayor), una piazza che sorge sui resti dell’antico foro romano nel cuore della città.

È la tipica piazza cittadina spagnola, fiancheggiata da portici, palazzi signorili e caffetterie, popolare luogo di ritrovo per i cittadini di Valladolid e per i turisti che possono approfittare dei tavolini all’aperto per sorseggiare un buon caffè.

Un po’ cattedrale un po’ fortezza, la Cattedrale del Cristo Salvatore è una di quelle stranezze da non perdere: l’abside della chiesa è addossato alle mura di Avila, rendendola parte integrante – nonché una delle più voluminose- delle fortificazioni della città.

L’esterno è austero, mentre l’interno è riccamente decorato: ammirate le decorazioni in rilievo del retrocoro e del sepolcro in alabastro di El Tostado; l’annesso museo diocesano espone una collezione di arte sacra, tra cui un ostensorio realizzato da Juan de Arte, e di dipinti, compresa una tela di El Greco.

Più semplice è la Basilica di San Vicente, un capolavoro romanico reso particolarmente affascinante dal porticato che ne adorna la facciata. Fu costruita nel XI secolo nel luogo in cui tre martiri (Vicente e le due sorelle) furono uccisi dai romani nel IV secolo.

Prima di lasciare Avila fate una passeggiata nel quartiere ebraico, un’area della città antica particolarmente suggestiva.

Tour di un giorno da Madrid

Avila è una tra le mete più popolari per una gita in giornata da Madrid: se volete partecipare a un tour organizzato, potrete scegliere tra molte proposte, magari abbinando questa città ad altre affascinanti località come Segovia o Salamanca.

Come raggiungere Avila da Madrid

Se preferite visitare Avila in autonomia considerate l’idea di noleggiare un’auto: la città dista circa 120 km da Madrid e si può raggiungere velocemente, in meno di un’ora e mezza, con la libertà di fermarvi durante il tragitto se vi va.

Il viaggio in treno, invece, può durare un’ora e mezza o più di due ore a seconda del tipo di treno.

Mappa

Alloggi Avila

Cerchi un alloggio a Avila?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Avila
Mostrami i prezzi