Melilla

Andare per tapas in Marocco? Provate quest'esperienza curiosa a Melilla, città dal fascino multiculturale e transfrontaliero: un pezzo d'Europa in Africa.

Melilla è un angolo di Spagna in Marocco. Città autonoma della Spagna situata lungo la costa nordafricana, è spagnola da un punto di vista amministrativo ma anche nell’anima e nel tessuto urbano, ricchissima di magnifici edifici art decò – è la città spagnola con più edifici modernisti dopo Barcellona – e di vivaci tapas bar.

La popolazione conta per metà cristiani spagnoli e per metà musulmani berberi e la storia di Melilla è segnata da un continuo ridisegnamento dei confini. Il suo fascino multiculturale e transfrontaliero è irresistibile e l’ha resa una città molto visitata.

Molti turisti arrivano in giornata e si fermano al massimo per una notte o due per vivere la curiosa esperienza di trovarsi in Europa su suolo africano, salvo poi scoprire una magnifica fortezza medievale ben conservata, interessanti musei, suggestive viste sul Mediterraneo, graziose spiagge cittadine e una gustosa gastronomia locale che mescola cucina araba e spagnola. Quasi tutti si pentono di non essersi fermati più a lungo.

Cosa vedere a Melilla

Melilla è divisa in due, città vecchia e città nuova, ed entrambe le zone meritano di essere visitate: solo così potrete cogliere la vera essenza di questa particolarissima località. È ricca di cose da vedere sia nella città vecchia che nella città nuova: segnatevi le attrazioni da non perdere!

Fortezza Melilla la Vieja

1Calle Alta, 7, 52001 Melilla, Spagna (Sito Web)

Il faro di Melilla la Vieja

Il simbolo di Melilla è la fortezza della Città Vecchia (chiamata anche El Pueblo), una complessa roccaforte su più livelli costruita dagli spagnoli tra il XVI e il XVII secolo e recentemente restaurata. La fortezza è una vera e propria città nella città, ancora oggi abitata, che mescola zone residenziali ed edifici storici; in origine era costituta da quattro cittadelle collegate tra loro da ponti levatoi.

L’ingresso principale è Puerta de la Marina, dove si viene sorprendemente accolti da una delle poche statue del generale Franco erette in Spagna. Da lì potrete salire in cima alla fortezza e godere di splendide viste sul mar Mediterraneo.

Passeggiando all’interno di Melilla La Vieja potete fermarvi a visitare una o più di queste attrazioni:

Plaza de España

252001 Melilla, Spagna

Plaza de España è il cuore pulsante della città nuova, perfetto punto di partenza per l’esplorazione della città, nonché il gioiello modernista di Melilla. È una piazza circolare alle spalle del porto, da cui partono le principali arterie cittadine.

Al centro della piazza si trova una fontana con un monumento militare che ricorda le campagne spagnole in Marocco; tra gli splendidi edifici che si affacciano sulla piazza, i più belli sono il Casino Militar progettato da Enrique Nieto e la sede del Banco de España.

Palacio de la Asamblea

3Plaza de España, s/n, 52001 Melilla, Spagna (Sito Web)

Uno dei più bei edifici modernisti di Melilla è il Palacio de la Asamblea, sede del Municipio, che sorge a ridosso di Plaza de España. Costruita nella prima metà del Novecento, anche in questo caso su progetto di Enrique Nieto, conta tre piani disposti in maniera tale che la forma dell’edificio ricorda una corona ducale.

Su richiesta è possibile visitare l’interno, di cui apprezzerete il Salon Dorado e la Sala de Plenos dove si svolge il consiglio comunale.

Parque Hernández

4Av. de la Democracia, 8, 52004 Melilla, Spagna

Il parco Hérnandez è il polmone verde della città nuova, un’area relax dove riposarsi all’ombra delle palme. L’entrata del parco è proprio di fronte a Plaza de España.

Sala de exposiciones de la Fundación Gaselec

5Plaza Rafael Fernández de Castro, 52001 Melilla, Spagna (Sito Web)

Non è certamente il più fornito o prestigioso museo egizio al mondo, ma val la pena visitare il Museo Gaselec a Melilla, che espone una collezione di copie e riproduzioni di reperti dell’antico Egitto messa insieme da un facoltoso appassionato di storia. Se non siete ancora convinti, fatevi tentare dall’ingresso gratuito.

Museos de Historia, Arqueología y Etnografía

6Plaza de los Aljibes, 4, 52001 Melilla, Spagna (Sito Web)

Ospitato all’interno della Torre della Vela, il Museo di Archeologia e Storia di Melilla vi farà conoscere l’affascinante storia di questa città multiculturale. Disposto su tre piani, il museo ripercorre la storia locale dall’antichità fino ai nostri giorni.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Spiagge di Melilla

La spiaggia più bella di Melilla è Playa de la Ensanada de los Galápagos, raggiungibile tramite una galleria che passa sotto la fortezza della città vecchia. Incastonata in una baia protetta dalle scogliere e dalle mura della fortezza, è una stretta spiaggia di sabbia dorata molto suggestiva. Purtroppo è accessibile solo da maggio a settembre.

Più facilmente raggiungibile è San Lorenzo, una spiaggia cittadina di sabbia dorata, lunga 240 metri e larga un centinaio. Si trova nei pressi del porto turistico ed è dotata di tutti i servizi. A poca distanza da San Lorenzo si trova un’altra graziosa spiaggia sabbiosa, Los Cárabos.

Altre spiagge a Melilla e dintorni sono: Alcazaba, La Hípica e Hipódromo.

Dove dormire a Melilla

Melilla è una località che viene solitamente visitata in giornata e non ha sviluppato una forte industria alberghiera: i pochi alberghi registrano il tutto esaurito in ogni stagione dell’anno, pertanto si consiglia di prenotare in anticipo. La maggioranza degli hotel a Melilla si concentra nella parte settentrionale della città.

Chi viaggia low cost può contare su un buon numero di alloggi economici come ostelli e pensioni a conduzione famigliare, spartane e con servizi ridotti all’essenziale ma pulite. Se invece cercate qualcosa di più lussuoso potete trovare un paio di hotel 4 stelle nei pressi delle spiagge.

Come raggiungere Melilla

La città di Melilla ha un piccolo aeroporto servito solo da voli nazionali, pertanto non ci sono voli diretti dall’Italia. Per raggiungere Melilla dalla Spagna potete prendere un volo in partenza da Malaga, Almeria o Madrid oppure un traghetto in partenza da Malaga o Almeria. La durata della traversata in nave varia dalle 6 alle 8 ore.

Se vi trovate già in Marocco il punto d’ingresso alla città è il posto di confine a Beni Enzar, collegato al centro città da taxi e autobus locali. A 5 minuti a piedi dal confine c’è una stazione ferroviaria, da cui partono i treni per Taourirt, stazione a sua volta collegata a Fes, Rabat, Casablanca e Ouijda.

Non ci sono servizi bus dal Marocco per Melilla: l’alternativa al treno sono i taxi collettivi da/per Nador, località portuale a circa 10 km da Melilla. Da Nador partono traghetti per la Spagna e per la Francia.

Documenti d’ingresso

Se arrivate a Melilla dalla Spagna non avrete bisogno di passaporto perché siete ancora in Unione Europea: si consiglia comunque di portarlo, anche se non obbligatorio.

Se da Melilla volete spostarvi in Marocco, invece, il passaporto diventa indispensabile perché vi verrà richiesto al confine. Dovrete compilare un modulo per l’immigrazione e vi verrà applicato il visto sul vostro documento. Anche arrivando a Melilla dal Marocco vi verranno controllati i documenti.

Dove si trova Melilla

Vedi gli Hotel in questa zona
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.6 su 12 voti
Condividi