Informazioni utili su Ibiza

Siete in partenza per Ibiza o state ancora organizzando la vostra vacanza? Ecco tutte le informazioni pratiche che vi potranno tornare utili.

Famosa per essere l’isola degli eccessi, Ibiza è un’isola meravigliosa costellata da spiagge sabbiose caraibiche e da pittoreschi villaggi tradizionali dove il tempo sembra essersi fermato.

Amata dalle celebrità e dai bohémien, l’isola di Ibiza è un tesoro tutto da scoprire ricca di angoli unici e paradisiaci. Imperdibili la capitale Eivissa e il quartiere Dalt Vila, i tramonti dalla baia di San Antonio e la vivace cittadina di Santa Eularia oltre ai borghi dell’entroterra collinare.

E’ difficile scegliere quale siano le migliori spiagge di Ibiza ma da non perdere assolutamente sono Ses Salines, Es Cavallet, Cala Xarraca, Cala Conta, Cala d’Hort, Cala Vadella e Sa Caleta.

La scena dei club a Ibiza è straordinaria: qui si trovano le discoteche più rinomate d’Europa dove si alternano Dj di fama internazionale.

Ibiza, in catalano Eivissa, è un’isola situata nel Mar Mediterraneo: con Formentera è una delle due isole Pitiuse.

  • Arcipelago: Isole Baleari
  • Superficie: 569,8 km²
  • Altitudine massima: 476 m s.l.m.
  • Comunità autonoma: Baleari
  • Centro principale: Ibiza (48 684 abitanti)
  • Fuso orario: UTC+1
  • Aeroporto principale: Aeroporto di Ibiza
  • Abitanti: 143 856 (2017)
  • Densità: 252,47 ab./km²

I cittadini italiani devono viaggiare con un documento: è sufficiente la carta d’Identità valida per l’espatrio o il passaporto.

Ibiza è la terza isola per grandezza dell’arcipelago delle Baleari dopo Maiorca e Minorca e vanta oltre 210 chilometri di coste lungo cui si susseguono lunghe baie di una bellezza disarmante, scogliere e piccole calette letteralmente stupende.

Lunga nel suo punto massimo 35 chilometri e larga 20, l’isola vanta 5 località principali, la città di Ibiza, Sant Antoni de Portmany, Santa Eularia des Riu, Sant Josep de sa Talaia e Sant Joan de Labritja, ed è la più occidentale delle isola del Mediterraneo.

L’entroterra di Ibiza è per lo più collinare e ricoperto da macchia mediterranea e frutteti. Il punto più alto dell’isola è Sa Talaia con i suoi 475 metri.

A 2 miglia nautiche dalla costa meridionale di Ibiza si trova la piccola isola di Formentera, un vero e proprio paradiso naturale. Ibiza e Formentera si trovano nella parte meridionale del golfo di Valencia, a 80 chilometri dalla costa spagnola e ad altrettanti chilometri da Maiorc e formano insieme a 60 isolotti, tra cui s’Espardell, s’Espalmador e Penjats, Es Vedra, Es Vedranell, s’Espartat, Bosc, Bledes e Tagomago, le isole Pitiusas.

I piatti della cucina tradizionale di Ibiza rispecchiano la storia dell’isola, crocevia tra la cultura spagnola e quella del nord Africa, e sono principalmente a base di pesce, verdure e riso.

I tapas bar sono numerosi, di ottimo livello e offrono piccole porzioni a base di pesce, carne, verdure e uova.

I prodotti ittici hanno una grande importanza: la burida de ratjada, pesce fresco cucinato con mandorle tritate, la guisat di marisco, pesci e crostacei cotti nella terracotta, bullit de peix, pesce in umido, arroz a la marinera, un piatto di riso e frutti di mare, caldereta de llangosta, aragosta in umido, sono presenti in ogni menu.

Molto buoni l’arroz de matanzas, riso con maiale e salsicce fatte in casa, le pagine sofrit, composto da diversi tipi di carne e salsiccia piccante con patate come la sobrasada e il butifarrro, e frita de porc, maiale fritto con patate, funghi e peperoni.

Tra i dolci molto popolari il Flao, un cheesecake con menta ed erbe, Orelletes, un biscotto a forma di orecchio a base di anice, il Greixonera, un panino imbevuto nel latte con caramello e uvetta.

Ibiza è l’isola del divertimento per antonomasia e in molti pianificano la propria vacanza in modo da prendere parte agli opening and closing party dei club. Le principali discoteche di Ibiza organizzano delle feste strabilianti per dare il via o chiudere la stagione estiva del divertimento.

Anche le feste religiose sono molto importanti a Ibiza. La settimana santa, per esempio, è particolarmente suggestiva a Sant Miquel e il Venerdì Santo a Eivissa quando figure incappucciate sfilano dalla Catedral Santa Maria de les Neus attraverso le vie della Dalt Vila accompagnate da monotoni colpi di tamburo.

Molto belli anche il Festival medievale di Eivissa,che si tiene il secondo fine settimana di maggio, e il Magiclown di Sant Josep de sa Talaia, una settimana di divertimento animata da maghi, pagliacci e circensi.

I più piccoli apprezzeranno l’Earth Festival nelle prime settimane di agosto.

Ibiza e Formentera, paradisi hippy negli anni ’60, sono isole liberali e gay friendly che ricordano Gran Canaria e Mykonos.

Glamour e frizzante, Ibiza è la capitale europea per gli amanti del clubbing e infatti ogni notte le discoteche di Ibiza accolgono migliaia e migliaia di festaioli pronti a ogni tipo di divertimento.

Per il soggiorno molto amata la spiaggia di Talamanca, costeggiata da alberghi gay friendly, il paese di Sant Rafael, dove si trovano anche le famose discoteche Privilege e Amnesia, da non perdere le feste Matinee e La Troya asesina, e la città di San Antonio.

La scena gay a Eivissa si concentra intorno al Carrer de la Virgen e al Carrer Mare de Deu e in generale tra le stradine degli antichi quartieri di pescatori di Sa Penya e La Marina, ai piedi della città alta Dalt Vila.

Tra le spiagge di Ibiza da non perdere la bellissima Cavallet.