Vacanze al mare d’inverno in Spagna

L'inverno è troppo lungo? Non buttatevi giù: la Spagna è vicina, costa poco ed è calda anche a dicembre, gennaio e febbraio. Basta sapere dove andare!

Anche in inverno la Spagna è un paese baciato dal sole. Non tutta a dire il vero, perché ha un’estensione enorme e una grandissima varietà di paesaggi che comprende anche alte montagne che si riempiono di neve, ma scegliendo i luoghi giusti si può fare una vacanza al mare in Spagna anche nella stagione invernale.

Riuscire a fare il bagno non è sempre garantito, nemmeno nelle più calde isole Canarie, ma se il vostro obiettivo è fuggire dalle rigide temperature dell’inverno italiano e godere di un po’ di caldo senza i costi e lo stress di un viaggio in località esotiche il sud e le isole della Spagna sono la destinazione ideale.

Il caldo è a poche ore di volo dall’Italia: mettete in valigia costume e crema solare e dite addio a un grigio inverno senza ferie. Lasciate a casa il passaporto, rimanendo in Europa basta la carta d’identità; niente problemi di fuso orario o lunghe attese in aeroporto per cambiare aereo; biglietti aerei anche a meno di cento euro grazie alle conveniente offerte low cost. Vi attendono i litorali dorati della Costa del Sol, le isole vulcaniche delle Canarie, le spiagge cittadine di Alicante e le acque azzurre che bagnano le Baleari.

La nostra mini-guida al mare in inverno in Spagna vi porta nei posti giusti per indossare una t-shirt e farvi accarezzare la pelle dal sole. Anche a gennaio.

Isole Canarie

Playa Jardin a Puerto de la Cruz, Tenerife

Per una vacanza al mare in inverno senza andare troppo lontano le isole Canarie sono il top: si trovano alla stessa latitudine del deserto sahariano, poco più a nord del Tropico del Cancro, e godono di sole e belle temperature tutto l’anno (media 25° nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio), ma bastano 4-5 ore di aereo per arrivare. Un altro motivo per cui scegliere le Canarie rispetto ad altre destinazioni è che c’è una buona scelta di voli low cost in tutte le stagioni, con partenze da diverse città italiane.

L’arcipelago delle Canarie conta sette isole, tutte di origine vulcanica ma molto diverse l’una dell’altra.

Tenerife

Tenerife è l’isola più popolata e più visitata delle Canarie: troverete hotel per tutte le tasche, una gran quantità di negozi, bar e ristoranti e tutti i servizi di cui avete bisogno. È un’isola dal paesaggio variegato e dal ricco patrimonio culturale, che vi permette di abbinare oziosi pomeriggi in spiaggia a escursioni nella foresta, trekking in montagna, sessioni di shopping e visite a musei. È anche la più consigliata a chi ama la vita notturna.

La capitale dell’isola, Santa Cruz, è una città cosmopolita e altamente urbanizzata ma non per questo priva di fascino. Le località balneari sono concentrate lungo la costa sud: tra tutte, Playa de las Americas e Los Cristianos sono le più mondane; se cercate qualcosa di più tranquillo spostatevi a est scegliendo tra le località attigue di Puerto de Santiago, Playa de la Arena e Los Gigantes. Nel nord-ovest dell’isola Puerto de la Cruz è la località principale.

Non avventuratevi in inverno sul Pico del Teide, la montagna più alta di Spagna: potrebbe essere coperta di neve, ma se cercate quella altre destinazioni faranno più al caso vostro.

Gran Canaria

Seconda isola dell’arcipelago per afflusso turistico, Gran Canaria offre la stessa quantità di servizi di Tenerife. Il paesaggio è ancor più variegato: un nord verdissimo e fertile si contrappone a un sud arido e desertico; l’entroterra è prevalentemente montuoso.

La città più importante è Las Palmas, una tipica città spagnola vivacizzata da una popolazione multietnica, perfetta per chi vuole abbinare mare e visite culturali.

Le località balneari più frequentate sono Maspalomas, Playa del Inglés e Puerto Rico; per qualcosa di più tranquillo puntate su Santa María de Guía o Puerto de las Nieves.

Fuerteventura

La seconda più grande isola dell’arcipelago è una delle meno popolate: Fuerteventura ha vaste zone desertiche nell’entroterra, attraversate da suggestivi sentieri trekking che la rendono un paradiso per chi ama camminare.

La costa occidentale e settentrionale è rocciosa, con poche spiagge che si aprono tra imponenti scogliere, mentre a est e a sud le spiagge sono lunghi arenili di sabbia bianchissima: sono le più ampie di tutte le Canarie.

I resort sono concentrati nella zona di Morro Jable (sud) e Caleta de Fuste (est), ma le due cittadine più graziose dell’isola sono Corralejo e El Cotillo.

Lanzarote

Molto attenta alla salvaguardia del suo ricco patrimonio naturale, Lanzarote è stata dichiarata Riserva della Biosfera ed è un’isola incantevole da visitare per chi ama la natura. Le spiagge sono incantevoli, ma si contendono la scena con più di 300 coni vulcanici, paesaggi lunari e lussureggianti palmeti.

Le spiagge si trovano tutte lungo la costa est; le località più famose sono Arrecife, Playa Blanca e Puerto del Carmen.

La Palma, Gomera, El Hierro

Le isole di La Palma, Gomera e El Hierro sono più difficili da raggiungere e per questo motivo sono le meno visitate dai turisti internazionali. Non esistono voli diretti dall’Italia, pertanto dovrete prima arrivare su una delle isole principali e poi prendere un traghetto.

L’offerta di alloggi e servizi turistici è di gran lunga inferiore rispetto alle isole più visitate per cui una vacanza qui richiede maggiore pianificazione, ma queste tre piccole gemme sono ideali per chi sogna una vacanza immersi nella natura o per chi odia la confusione.

Isole Baleari

Sa Penya a Ibiza

Mentre le Canarie godono di un clima continentale, le Baleari hanno un clima tipicamente mediterraneo, con temperature medie più basse ma comunque sufficientemente calde per godersi ore di relax al sole.

Viaggiare nelle isole Baleari in inverno, periodo di bassa stagione per il turismo, comporta alcuni disagi (meno offerta di voli, alcuni grandi resort chiusi per ferie…) ma anche tanti vantaggi: prezzi più bassi e niente folle.

Maiorca, l’isola più grande, è la più indicata per una vacanza in inverno perché oltre alle bellissime spiagge potrete visitare città e villaggi affascinanti più un paio di altre imperdibili attrazioni adatte a ogni stagione come la fabbrica di perle Majorica e le grotte del Drago.

L’inverno è anche la stagione migliore per visitare Ibiza se non vi interessa la movida trasgressiva per cui quest’isola è tanto famosa. Avrete tutte per voi le bellezze naturali e l’atmosfera suggestiva della Ibiza rurale.

Meno consigliate invece le isole di Menorca e Formentera, seppur meravigliose: d’inverno i traghetti sono meno frequenti e le isole risultano difficili da raggiungere. Se però avete molto tempo a disposizione fateci un pensierino.

Andalusia

La Costa de la Luz a Tarifa

La regione più settentrionale della Spagna è una meta ideale per vivere in pieno tutto ciò che è tipicamente spagnolo: tapas, flamenco, corrida e naturalmente spiagge!

Una vacanza in inverno in Andalusia è perfetta per abbinare il relax in spiaggia alla visita delle magnifiche città di Siviglia, Cordoba e Granada senza il caldo torrido e le estenuanti code alle biglietterie delle attrazioni più famose. Fare il bagno purtroppo non è garantito, ma nelle città costiere potrete tranquillamente fare a meno di giacconi e sciarpe.

Malaga è forse la città migliore per andare in Andalusia in inverno: le spiagge cittadine sono graziose, perfette per un po’ di relax, e il centro è ricco di attrazioni che vi terranno occupati nel resto della giornata. Da qui potrete facilmente spostarvi in tutte le località principali della Costa del Sol tra cui Marbella e Torremolinos.

Le spiagge della Costa del Sol sono quelle dotate di più servizi e con la maggior quantità di hotel; le spiagge della Costa de la Luz (da Tarifa verso ovest) hanno un aspetto più selvaggio e sono molto suggestive, ma tenete presente che sono bagnate dall’oceano Atlantico anziché dal mar Mediterraneo: venti e correnti sono molto più forti.

Se amate i luoghi solitari puntate sulla Costa Tropical (provincia di Granada) o sulla Costa de Almería. Meno note, sono molto tranquille in estate e ancor più in inverno: un paradiso per chi ama la natura incontaminata, sconsigliate a chi invece soffre la solitudine. In queste due zone la quantità di strutture ricettive che rimangono aperte nei mesi invernali è inferiore rispetto alla Costa del Sol: si consiglia dunque di prenotare in anticipo.

Costa Blanca

Playa de Poniente a Benidorm

Anche le località della Costa Blanca nella Spagna sud-orientale godono di temperature miti e tante giornate di sole: un’altra meta da prendere in considerazione.

Alicante è una città fantastica per un city break invernale: neve e nebbia mai viste, piogge molte rare, temperature che, con un po’ di fortuna, arrivano anche a 20°. Playa del Postiguet e le altre spiagge cittadine sono perfette per lunghe passeggiate in tutte le stagioni, mentre per splendide viste sulla costa potete salire al Castello di Santa Barbara, arroccato in cima a un promontorio roccioso a picco sul mare. Al relax e all’ozio potrete abbinare interessanti visite culturali e gite nei dintorni.

Altre località da non perdere nella Costa Blanca sono: Benidorm, capitale del divertimento; Dénia, la città del prelibato gambero rosso; Torrevieja, affascinante cittadina incastonata tra il mare e due lagune salate; Elche, la città con più palme d’Europa.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.7 su 6 voti
Condividi