Murcia

Murcia è il tesoro nascosto della Spagna meridionale, con magnifici palazzi arabi, un particolarissimo Casinò e splendide spiagge e montagne nei dintorni.

Stretta tra l’Andalusia e la regione di Valencia, Murcia è un mondo a sé. La capitale dell’omonima regione nella Spagna sudorientale sorge su una fertile pianura attraversata dal fiume Segura e circondata dalle montagne: apparentemente isolata, in realtà si trova a soli 40 km dalla costa.

È una città piuttosto grande, con una popolazione di oltre 400.000 abitanti, famosa soprattutto per la sua università che viene scelta da tanti studenti italiani come sede del loro Erasmus.

Studenti Erasmus a parte, sono davvero pochi gli italiani che si sono avventurati a Murcia e forse questo è uno dei motivi per cui questa città di origine araba appare ancora tanto autentica.

Per una vacanza originale, lontani dal caos delle città turistiche, è la meta ideale: fermatevi qualche giorno o una settimana intera, visitando le meraviglie paesaggistiche e culturali dei dintorni.

Cosa vedere a Murcia

Il cuore del centro cittadino è Plaza de La Glorieta, una elegante piazza pedonale alberata dove hanno sede il municipio e il palazzo vescovile.

A pochi passi da qui potete ammirare il Puente Viejo, il più antico ponte della città, interamente costruito in pietra; è noto anche come Puente de Los Peligros perché sul lato meridionale del ponte è collocata la statua della Madonna dei Pericoli.

Il ponte Vistabella: la passerella della discordia

Sono sette in tutti i ponti che collegano le due sponde del fiume, alcuni vecchi altri molto recenti. Attraversando la passerella pedonale Vistabella che unisce il quartiere omonimo con il barrio Infante potreste avere l’impressione di aver già visto questo ponte da un’altra parte.

Il progetto è di Santiago Calatrava, l’archistar spagnolo, ma la struttura in tubi metallici e pavimenti in vetro, tanto cara all’architetto di fama internazionale, non è stata particolarmente gradita dai residenti a causa dei numerosi interventi di manuntenzione che si sono resi necessari.

Il palazzo più sorprendente della città è il Real Casino de Murcia, un magnifico edificio ottocentesco che combina fascino storico e grandore aristocratico.

Nascosti dietro la facciata riccamente decorata si nascondono tesori inaspettati: un meraviglioso patio in stile moresco che vi rimanderà alle magiche atmosfere dell’Alhambra di Granada, una biblioteca in classico inglese con oltre 20.000 volumi, una sala da ballo con scintillanti lampadari di cristallo e un’elegante sala da biliardo con soffitto in legno.

Tra gli edifici religiosi di Murcia non si può non ricordare la splendida Cattedrale, costruita in stile gotico nel 1394 sui resti di una precedente moschea; la magnifica facciata con elementi barocchi e rinascimentali risale invece al Settecento.

La sua altissima torre svetta nel cielo di Murcia ed è quasi un simbolo della città, mentre all’interno della chiesa il capolavoro artistico è la quattrocentesca Capilla de los Vélez con volta a stella.

Rilassatevi con un caffè o un pranzo a base di tapas in uno dei bar e ristoranti della solare Plaza de Flores, resa vivace e colorata da una bella fontana e dalle bancarelle di fiori che danno il nome alla piazza.

Per un po’ di fresco e di riposo la meta ideale è il piccolo ma rigoglioso giardino Floridablanca, un tripudio di palme, banani, cipressi e rose.

Musei

Agli appassionati di storia e arte consigliamo i seguenti musei a Murcia:

  • Museo Catedralicio: l’ingresso al museo della cattedrale comprende una mostra permanente di arte sacra, la visita alla torre campanaria e ai resti di una piccola mezquita risalente al XI secolo.
  • Museo de Bellas Artes: collezione di dipinti di artisti spagnoli, perlopiù mediocri ma con qualche tela di valore come le due opere del pittore sivigliano Murillo, Ecce Home e La Crocefissione, e un chiaroscuro di Ribera.
  • Museo Arquelogico: un museo su due piani con una collezioni di reperti a partire dal periodo paleolitico. La caffetteria con terrazza all’aperto è molto frequentata.
  • Museo Salzillo: museo dedicato allo scultore Francisco Salzillo, vissuto nel Settecento e originario di Murcia. Stupende sono le figure della Natività e quelle usate per le processioni della Semana Santa.

Dintorni di Murcia

Basta mettere il naso fuori Murcia per ritrovarsi immersi in paesaggi naturali di grande fascino: approfittatene per entusiasmanti gite in giornata o per fare qualche attività all’aperto.

Il mare è a soli 40 km e potrete godere delle splendide spiagge della Costa Cálida, ancora non toccate dal turismo di massa, con possibilità di fare immersioni ed altri sport nautici. Le montagne nei dintorni, invece, offrono numerose opportunità di passeggiate e percorsi mountain bike.

Con un’auto a noleggio potreste creare un vostro itinerario alla scoperta dei paesini più affascinanti o delle prestigiose cantine vinicole della regione.

Il canyon di Almadenes, le città storiche di Cartagena, Caravaca de La Cruz o Lorca, la meraviglia naturale della Manga del Mar Menor sono solo alcune delle attrazioni da non perdere nella regione di Murcia.

Dove dormire a Murcia

La buona notizia per chi vuole dormire a Murcia è che i prezzi di hotel e b&b sono molto buoni rispetto alla media spagnola. La cattiva notizia è che, non essendosi sviluppata in zona una forte industria turistica, c’è meno scelta rispetto ad altre località.

Alloggi consigliati a Murcia

Abbiamo scelto per voi i tre migliori hotel di Murcia, dal lussuoso all’economico:

  • TRYP Murcia Rincón de Pepe: modernissimo hotel 4 stelle di design nel centro storico. Le camere, tutte insonorizzate, sono arredate in stile contemporaneo e molto luminose; disponibili anche stanze famiglia. All’interno dell’hotel troverete un cocktail bar, un tapas bar, un ristorante, un centro fitness e un casinò.
  • Hotel Arco De San Juan: hotel 3 stelle ospitato all’interno di un elegante palazzo neoclassico recentemente restaurato, a soli 250 metri dalla cattedrale. Dispone di camere matrimoniale, doppie e singole con pavimenti in parquet, arredate in stile moderno. Parcheggio privato a pagamento.
  • La Casa Verde: un’originale soluzione economica per chi viaggia low cost ma non vuole rinunciare ad un alloggio con carattere. È una casa a soli 1,5km dal centro, immersa nel verde di un ampio giardino, con stanze private e dormitori, alcune con bagno privato; bellissimi i saloni con veranda. Sono disponibili due bar, occasionalmente vengono organizzati concerti dal vivo. Le camere sono essenziali ma pulite.

Eventi a Murcia

Murcia è molto legata alle tradizioni ed anche qui, come in altre regioni del sud della Spagna, le feste popolari raggiungono il culmine di partecipazione ed emozione durante la Settimana Santa.

Se vi trovate qui in periodo pasquale non perdetevi la processione di Salzillo, la più spettacolare tra tutte le processioni di Murcia, che inizia la mattina del Venerdì Santo.

Il primo martedì dopo Pasqua si tiene il Bando de la Huerta, una vivace festa tradizionale con sfilate,  degustazione di prodotti tipici e letture di versi in un dialetto locale chiamato “panocho”.

Una bizzarra festa di primavera è il Funerale della Sardina, una sfilata con cui si conclude il carnevale. La sardina viene portata in processione fino al luogo in cui verrà bruciata nel corso di uno spettacolo pirotecnico che dà il via ad una grande festa fino a mattina.

Come arrivare a Murcia

L’aeroporto di Murcia purtroppo non è collegato con voli diretti dall’Italia, ma si può facilmente raggiungere questa affascinante località volando su Alicante: da lì potete noleggiare un’auto o prendere un autobus (il viaggio in autobus dura poco più di un’ora).

Murcia si può raggiungere in treno e autobus dalle principali città spagnole, tra cui Valencia, Alicante, Barcellona e Madrid.

Mappa

Alloggi Murcia

Cerchi un alloggio a Murcia?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Murcia
Mostrami i prezzi